Relazione Regione Lazio

E’ cominciata giovedi 10 agosto con una serata speciale la 1a edizione di“ ArenAniene “, rassegna di film e iniziative culturali e ambientali, organizzata da Mediterranea Production con la direzione artistica di Patrizia Di Terlizzi e quella organizzativa di Giulio Gargia, in collaborazione con Lega Ambiente/ Mondi Possibili – Tavola Rotonda , Interazioni Urbane, Rebike e con il contributo e il patrocinio dell’Estate Romana assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale e dell’assessorato alla Cultura della Regione Lazio .

Guest Star dell’inaugurazione è stato Francesco Pannofino, attore protagonista di “Patria “, film diretto da Felice Farina, che ha chiuso la rassegna. In quell’occasione, la voce italiana di George Clooney ci ha regalato la proiezione di un’ originale videoclip che lo vede  nelle inedite vesti di cantante. Prima di lui sono intervenuti Serena Casciano, di Lega Ambiente/ Mondi Possibili, presentando un workshop di upcycling, sulle tecniche di recupero di materiali usati e l’assessore alla Cultura del 3° Municipio , Gilberto Kalenda.

Alle 21,15 la rassegna è cominciata con proiezione di ” La La land “, pluripremiato vincitore di 6 Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Venezia, ha vinto 7 Golden Globes 5 BAFTA, 4 candidature e vinto un premio ai London Critics.

“ Areaniene” ha unito alle tradizionali caratteristiche del ritrovo serale estivo la ricerca della qualità del prodotto cinematografico. Nel programma che presentiamo in allegato infatti sono stati rappresentati i maggiori festival e premi di tutto il mondo. Un pezzetto di Venezia, Cannes, Berlino, Torino, Los Angeles, Taormina   è approdato  perciò sulle rive dell’Aniene grazie alla selezione di film premiati in questi Festival . Per 6 sere alla settimana infatti sono state proposte opere provenienti da queste prestigiose rassegne. Una volta alla settimana, invece, wild card della direzione artistica per un lavoro ritenuto particolarmente meritevole.

Prima del tramonto, verso le 19 di ogni sera, “ Arenaniene”  ha ospitato letture di poesia, presentazioni di libri, workshop, performance artistiche di vario genere con ingresso gratuito.

L’iniziativa ha già portato un primo beneficio alla cittadinanza della circoscrizione con lo sfalcio del pezzo di Parco sul quale insiste, restituendo così già un luogo più vivibile e che è stato ancora migliorato con la pulizia e la disinfestazione che abbiamo eseguito. Inoltre abbiamo effettuato  un allestimento dell’arena, curato dalla stessa direttrice artistica, Patrizia Di Terlizzi, con materiali ecosostenibili in legno che s’inseriscono perfettamente nel contesto del parco.

Nello specifico ricordiamo tra le altre la serata dedicata all’arte visiva e letteraria quella che “ Arenaniene “ ha proposto mercoledì 23 agosto, con un programma che dalle 19 ha visto interventi di “ Contaminazioni poetiche” curati da Emiliano Scorzoni, con la partecipazione di Marcello Soro e Amedeo Morrone, dove si è dato spazio alle improvvisazioni ed a interventi anche estemporanei e non programmati da parte di artisti e pubblico.

Nella seconda parte del pomeriggio è andato in scena il “ graphic poem” di Riccardo Tavani e Gualtiero Savelli dal titolo “ Il tumulto di Dahlia Chan” .

Riccardo Tavani ha letto i versi del pamphlet mentre sono stati proiettati i disegni di Gaultiero Savelli , pittore astrattista che in questo caso si è cimentato con il fumetto. Un esperimento che ha già raccolto interesse e consenso e che ha fatto da ponte immaginario sul film della serata, dedicato anch’esso all’arte e agli artisti. Si tratta di “ My Italy” di Bruno Colella, che racconta l’avventura di chi cerca soldi per l’arte. Protagonisti quattro artisti contemporanei stranieri di stanza a Roma: lo scultore polacco Krzysztof Bednarski, il video-artista danese Thorsten Kirchoff, il pittore americano Mark Kostabi e il performance artist malese H.H. Lim. Mentre il produttore fa la sua questua, ai quattro artisti succedono strane avventure . Il film che accanto ai 4 artisti protagonisti vede comprimari come  Rocco Papaleo, Serena Grandi, Nino Frassica, Jerzy Sthur, Lina Sastri è stato definito da My Movies come “ una sorta di folle divertissment dedicato all’aspetto surreale dell’arte moderna e a coloro che decidono di dedicare all’arte la propria vita

Nel finale poi abbiamo organizzato 3 iniziative speciali, il 28, 29 e 30 agosto, per concludere questa 1a edizione di “ ArenAniene”  .

Lunedi 28 agosto , alle 19, Serena Casciano di Lega Ambiente/ Mondi Possibili ha tenuto un workshop gratuito di autoproduzione. “ Autoprodurre significa tornare a saper fare le cose senza ricorrere all’industria, a partire dalle proprie mani e riscoprendo la tradizione in modo da riappropriarci del nostro tempo – spiega la Casciano-  Incentivando il nostro “consumo critico”e riscoprendo il piacere del “fare insieme” con pochi e semplici ingredienti si possono fare prodotti di cosmetica naturale, detersivi, bevande ed altro…” A seguire alle 21.15 il film  premio Oscar 2016 “ Il caso Spotlight”.

Martedì 29 agosto, sempre alle 19, abbiamo continuato le serate di poesia e arti visive con interventi di “ Contaminazioni poetiche” curati da Emiliano Scorzoni, con la partecipazione di Marcello Soro, Amedeo Morrone, Fabio Sebastiani e Paolo Di Cristofaro con lettura di versi del suo e-book “ L’antico legame”.

Giovedi 30 agosto, infine, ancora alle 19 la rassegna ha offerto un cocktail di arrivederci all’anno prossimo con la proiezione di un video inedito di Francesco Pannofino, già previsto all’inaugurazione. A seguire, intervista con il regista del film della serata ,“ Patria”, Felice Farina.

Abbiamo registrato una media di circa 120 ingressi a serata per i films per tutti e 21 i giorni della rassegna, con un incasso complessivo di circa 13mila euro a fronte di un biglietto di 5 euro.